Contatti

Casa editrice

De Angelis Art s.r.l.
Circonvallazione Clodia, 163 | 167
00195 Roma
Italia
IVAIT10444821002
SDIM5UXCR1

T+39 0695550860
F+39 0683391036

Einfo@deangelis.it
Pinfo@pec.deangelisart.it

Wdeangelis.it

Distributore

Libro Co. Italia s.r.l.
Via Borromeo, 48
50026 San Casciano in Val di Pesa (FI)
Italia

T+39 0558228461
F+39 0558228462

Elibroco@libroco.it
Wlibroco.it

Storia

A partire dalla metà degli anni Ottanta del secolo scorso, una grossa spinta emotiva verso lo sviluppo tecnologico porta a un lungo studio sulla fattibilità della creazione di una struttura aziendale editoriale, sulle basi dei neonati processi tecnologici: così Carmine De Angelis [1952, Torre le Nocelle (AV), laurea in Scienze Aziendali, Design, master in regia cinematografica], nel 1988 fonda ad Avellino una prima società – De Angelis Graphic Design – che si occupa di design, progettazione grafica, fotocomposizione ed editoria per conto terzi.

Nei primi anni Novanta la società si trasforma in De Angelis Editore e si iscrive all’AIE (Associazione Italiana Editori) intraprendendo un’attività editoriale vera e propria, con la proposta di pubblicazioni che parlassero sia dentro con la validità scientifica o divulgativa dei testi sia fuori attraverso forme editoriali espressive e originali.
L’attività editoriale inizia con un progetto di un importante volume, Paternopoli. Linguaggio usi e costumi, un’opera raffinata, una novità editoriale per l’attenzione grafica e la qualità della pubblicazione, che darà una spinta notevole alle iniziative future, segnando un passo importante per la maturità professionale della casa editrice.

Dopo un attento studio sulle problematiche scolastiche, nel 1993 si progetta un volume che dà una notevole leggibilità sia per il formato sia per la tipologia di impaginazione: Leopardi. Lettere al padre (a cura di Giampiero Galasso). Successivamente vede la luce un importante volume, Arteries of the Brain and Spinal Cord Anatomic Features and Clinical Significance, prodotto con l’Università di Belgrado e la collaborazione di illustri specialisti del sistema cerebrovascolare, S. Marinkovic, H. Gibo, L. Brigante, M. Milisavljevic, R. Donzelli. Seguiranno pubblicazioni di varie tipologie, ma la predisposizione editoriale è indirizzata sempre più verso il mondo dell’arte. Con l’inizio del nuovo millennio si pubblica il volume Oltre il sisma. Memoria e recupero in occasione dei vent’anni dal sisma del 1980 in Campania: un volume e una mostra fotografica itinerante, con il patrocinio del Parlamento Europeo e delle Regioni e Amministrazioni provinciali dell’area del cratere.

Nel 2000, l’incontro col maestro Ettore de Conciliis (pittore romano di origini irpine) e l’apporto di prestigiosi critici d’arte come Marina Pizziolo, Maurizio Marini, Jonathan Harr, Azzurra Piattella e Marco Falciano, dà alla casa editrice la spinta definitiva verso la pubblicazione di cataloghi d’arte: si susseguono così una serie di opere e di mostre che parlano di arte, architettura, archeologia, fotografia, territorio, tra cui alcuni volumi a cura di Lucia Portoghesi e cataloghi d’arte dello stesso De Conciliis, e con Fiano Romano. Un centro della valle del Tevere si dà il giusto omaggio all’antico feudo degli Orsini. In seguito alla collaborazione con Zetema e la direzione del Museo Tuscolano nasce il primo numero della collana Quaderni delle Scuderie Aldobrandini per l’Arte di Frascati (RM), voluta dalla direzione del Museo, al fine di approfondire gli aspetti culturali e scientifici del territorio.

Al 2003 risale il progetto della collana L’Irpinia e il suo teatro in collaborazione con l’Associazione “Igor Stravinsky” e il quotidiano “Il Mattino”. Il primo volume, Avellino e le nozze di Figaro, apre una serie di pubblicazioni, con una forte impronta iconografica, dedicate alle rappresentazioni che si sono succedute sul palco del Teatro “Carlo Gesualdo”. La collaborazione nel 2004 con l’Associazione Culturale “Allegorein” di Roma, porta poi alla realizzazione della collana “Scritture per il Mediterraneo” diretta da Filippo Bettini: prime pubblicazioni della collana sono state I giardini dell’oblio (Saadi Yousef), La mia ferita è lampada ad olio (Mahmud Darwish) e Deserto Invasivo (Ali Podrimja). Negli anni successivi si pubblicano volumi riguardante personaggi noti dello spettacolo: Alberto Sordi. Il cinema e gli altri (a cura di Antonio Pascotto), con testi del regista Luigi Magni, e si collabora all’istituzione del “Premio Alberto Sordi”, con una mostra fotografica con le immagini tratte dal volume. Successivamente, con testi di Micaela Urbano e prefazione di Maurizio Costanzo, si pubblica Sabrina Ferilli. La forza e il talento, con immagini di Claudio Porcarelli.

Risale al 2006 la collaborazione per la realizzazione di una mostra e la pubblicazione del catalogo dedicato a Carlo Levi: la mostra, dal titolo “Pitture del confino e ritratti”, è stata voluta dallo Studio Museo – Raccolta Ettore de Conciliis di Fiano Romano (RM) – e comprende quindici opere realizzate nel periodo in cui Levi fu confinato dal Fascismo in Lucania: dieci ritratti realizzati tra il 1941 e il 1979 e due opere dedicate a Danilo Dolci e Rocco Scotellaro.

Nel 2009, sostenuto da una esperienza decennale nel campo dell’arte e dei beni culturali, Carmine De Angelis dà vita a una nuova società, la De Angelis Art, con sede in Roma, che si occupa di pubblicare libri d’arte, architettura, archeologia e fotografia, sempre concentrato sulla ricerca della qualità delle produzioni editoriali, in stretta collaborazione con istituzioni e musei legati all’arte. Nello stesso anno si inaugura la piattaforma web “De Angelis Libri” che vede la divisione della casa editrice in due rami: narrativa, storia, saggistica con il marchio De Angelis Editore; arte, architettura, archeologia, fotografia con il marchio De Angelis Art.

Nel 2011 De Angelis è tra degli editori italiani selezionati fra quelli che rappresenteranno l’Italia alla 43° Fiera internazionale del Libro de Il Cairo, il “Cairo International Book Fair”, in programma in Egitto dal 26 gennaio al 6 febbraio. Le pubblicazioni rientravano nel progetto “Immagine Italia – Il libro ambasciatore della cultura e del made in Italy nel mondo”. Con la stessa organizzazione rappresenterà l’Italia alla Fiera internazionale del Libro di Istanbul , la “32° International Istanbul Book Fair” , in programma in Turchia dal 2 al 10 novembre del 2013. Nello stesso anno si dà il via a un progetto editoriale, “Storia, arte, immagini”, che prevede la pubblicazione di una serie di volumi che abbracciano i luoghi più significativi del territorio italiano sia per le bellezze storico-artistiche sia per quelle architettoniche e paesaggistiche. Opere realizzate attraverso un attento e curato studio grafico tra immagini d’autore e testi, che forniscono informazioni precise e attendibili sul territorio attraverso un linguaggio scientifico e divulgativo di semplice lettura. Nel dicembre 2015 si presentano i primi sei volumi del progetto, tra cui Cervinara. Storia, arte, immagini, volume, quest’ultimo, corredato da un docu-film che vede la partecipazione dell’attrice romana Antonella Salvucci.

Con la collaborazione del direttore della facoltà di lettere dell’università degli studi di Salerno, Annibale Elia, tra il 2013 e il 2016 si dà vita a un progetto fotografico, “Non luoghi comuni. Viaggio in polaroid”, un viaggio nei borghi d’Italia, in cui si presentano luoghi noti o scoperti dall’occhio fotografico e insieme pittorico di Giuliano Micillo.

La Casa Editrice dal 2019 ha intrapreso la collaborazione con i Musei Reali di Torino per la realizzazione della più grande mostra di archeologia mai realizzata su Cipro. Con l’apporto di prestigiosi archeologi, tra cui Elisa Panero e Luca Bombardieri, oltre a pianificare e progettare tutta l’immagine dell’evento, si pubblica Cipro. Crocevia delle civiltà | Catalogo della mostra, Cipro. Crocevia delle civiltà | Guida alla mostra, Cipro junior. Viaggiando tra gioco e archeologia.

Oggi la Casa Editrice si colloca tra le maggiori realtà editoriali italiane per il settore della cultura figurativa, da sempre concentrata su ricerca e qualità, sin dalle prime produzioni di libri. Inoltre è stata caratterizzata dalla stretta collaborazione con istituzioni museali e artistiche, per la volontà di proporre al pubblico un prodotto al contempo accattivante e capace di trasmettere i contenuti culturali connessi all’esperienza visiva.

De Angelis progetta, produce e organizza anche mostre presso prestigiose sedi museali nazionale e internazionali, private e pubbliche. In oltre 10 anni ha realizzato più di 30 mostre avendo come partner privilegiati le maggiori istituzioni italiane e internazionali.

Contatta l’Editore

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Torna su