Avellino e Le nozze di Figaro. L’Irpinia e il suo teatro
30
lug

Avellino e Le nozze di Figaro
L’Irpinia e il suo teatro

72 pagine, 10 illustrazioni in nero, 7 a colori;
spillato, formato 15,5 × 15,5 cm,
2002
ISBN 978-88-86218-50-4
[Euro 5,00]

Acquista

Il teatro, cuore pulsante della vita culturale di una città: è ciò che si augura di divenire anche il “Carlo Gesualdo” per la città di Avellino.
È così che, in occasione della sua apertura avvenuta il 21 dicembre del 2002, viene pubblicato il libretto Avellino e Le nozze di Figaro, in collaborazione con l’Associazione “Igor Stravinsky”, il quotidiano “Il Mattino” e il Comune di Avellino.
Il volumetto è il primo di una serie dedicata alle rappresentazioni che si sono succedute sul palco del “Carlo Gesualdo” e che vuole essere un augurio di “lunga vita” al teatro della città, risorto dopo decenni dall’abbattimento del Teatro Comunale, avvenuto nel 1925.
La pubblicazione, maneggevole e curata in ogni minimo dettaglio, contiene la spiegazione degli atti e il libretto dell’opera, nonché una ricca ricostruzione di come essa sia nata, scaturita dall’incontro e dal lavoro di due geni: Mozart e Da Ponte. Ad arricchire il tutto sono presenti delle immagini che ritraggono monumenti significativi della città di Avellino.
Stessa veste grafica viene riproposta per le successive pubblicazioni dedicate a “L’Irpinia e il suo teatro” e alle rappresentazioni che si sono tenute in esso: piccole opere d’arte da conservare per arricchire la propria biblioteca.